Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione (provenienti da altri siti) necessari al funzionamento ed utili secondo le finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie chlicca sul pulsante PIÙ INFORMAZIONI. Proseguendo la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookies.

Prende il via da metà novembre il programma dell’anno accademico 2016/2017 dell’Università popolare di Chiusi, un’istituzione promossa dal Comune della Città di Chiusi con la collaborazione della locale Pro loco, il patrocinio di Upter Roma e il sostegno di Banca Valdichiana Credito Cooperativo di Chiusi e Montepulciano e della Cassa mutua Amici per sempre.
Tante le opportunità offerte dagli oltre cinquanta corsi in calendario. Il programma prevede occasioni di approccio o approfondimento alla conoscenza nei più diversi settori, - dalle lingue alla fotografia, dall’area food alla storia, dall’arte alle discipline orientali o alla psicologia - per soddisfare ogni interesse, curiosità ed esigenza formativa, offrendo possibilità di ascolto ma anche di sperimentazione con molti laboratori, artistici e non, tante proposte di attività di movimento e possibilità per tutti, dai bambini alle persone di età più matura.
Nell’ambito del calendario – diviso in una prima parte che prenderà il via a partire da novembre e una seconda che verrà avviata da gennaio in poi – numerose sono le conferme dei corsi che negli ultimi anni hanno riscosso più successo.
A partire dal’area delle Lingue, dove sono confermati lo “Spagnolo” e l’ “Inglese” per il quale però, alle tre proposte tradizionali – base, intermedio e full immersion – si aggiungono il “Corso per la preparazione della certificazione PET” e l’ “Inglese per chi viaggia”.
Confermati i corsi dell’area Fotografia, grafica informatica dopo il loro successo con “Fotografia base”, i corsi sullo sviluppo fotografico, analogico con “Lightroom e Photoshop” o con “Camera oscura” ma anche sulla fotografia come storytelling “Con Vedere e narrare” e la grafica con “Grafica pubblicitaria”. La novità in quest’area è quest’anno “Modellazione e stampa 3D” che consentirà attraverso due corsi di conoscere le possibilità offerte da questa nuova tecnologia, ma anche un corso su “Come realizzare un sito internet” e uno di “Informatica base” dedicato a chi si avvicina per la prima volta al pc .
Nell’area Conoscere e approfondire l’offerta è quest’anno particolarmente variegata con corsi che rappresentano ormai un punto di riferimento come quello su “Epigrafia e lingua etrusca e latina” cui si affiancano storia dell’ “Arte del ‘900” e “L’arte racconta” ma anche temi nuovi legati al benessere o alla cultura orientale come l’ “Aromaterapia” e “Feng Shui”, alla psicologia come “Disegnare le emozioni” , alla criminologia con “Criminalmente” o alla conoscenza della natura e del territorio come “La natura velenosa”, “Conoscere i fossili della Val di Chiana” o “Riconosere le erbe spontanee”.
Nell’area Food confermato il corso su “Pane con lievito madre” cui si affianca un corso sulla possibilità di realizzare anche altri prodotti quali pizza o panettone sempre con lievito madre. A partire da gennaio inoltre torneranno i corsi ormai consolidati su “Formaggio” e “Vino” cui si affiancherà quest’anno l’ “Approccio alla degustazione di olio”.
Tantissimi i Laboratori proposti, da quelli di “Arte” e “Trucco” che dopo i successi degli anni scorsi sono stati confermati alla novità “Dalla musica ascoltata alla musica suonata” che consolida la collaborazione avviata lo scorso anno con GEC Gruppo effetti collaterali, un’associazione che firma una manifestazione musicale importante come il Lars Rock Fest. Altra novità 2016/2017 è il “Corso di scrittura cinematografica” che consentirà la stesura di una sceneggiatura, “Scrittura creativa” e il corso di “Restyling”, che si affiancano al “Disegno gioielli”, “Colori” “Disegno animali” “Argilla” o “Arte drammatica”. Seguitissimi negli anni scorsi infine anche i corsi In movimento, tra i quali sono confermati “Yoga”, “Feldenkrais”, “Danzaterapia” con le novità di corsi quali, difesa personale “Ninjutsu”, “Il ballo” o “Posturale”.
Le attività dell’Università popolare si svolgeranno principalmente nelle aule della sua sede posta presso la Casa della Cultura a Chiusi, ma anche, grazie alla collaborazione con Banca Valdichiana, presso il Punto Soci della BCC a Chiusi Scalo oltreché nelle palestre o in altri spazi messi a disposizione principlamente dal Comune.
I costi dei corsi Unipop sono molto accessibili e inoltre, ad essi si aggiunge, grazie alla collaborazione con Banca Valdichiana e Amici per sempre, la possibilità di avere uno sconto del 10% se si è Soci della BCC o della Cassa mutua. Se si frequentano più corsi, dal secondo in poi si ha inoltre diritto ad uno sconto del 20% sul corso con costo inferiore.
Per quanto riguarda gli orari di svolgimento delle attività, per andare incontro a tutte le esigenze, anche se la gran parte dei corsi previsti nel nuovo programma dell’Università popolare si svolgerà di sera (dalle 21 alle 23) alcuni dei corsi saranno tenuti di pomeriggio, come ad esempio due corsi di Inglese, tutti i corsi di Spagnolo, Informatica base e Come realizzare un sito internet, Scrittura cinematografica e Scrittura creativa, Calligrafia, Natura velenosa, Lavorazione dell’argilla, Feldenkrais, Danzaterapia, Arte drammatica, Disegno di animali, Colori, Fossili, Erbe spontanee.
Le iscrizioni ai corsi dell’Università popolare di Chiusi sono aperte ed è possibile effettuarle presso l’Ufficio turistico di Chiusi, posto in via Porsenna, 79 a Chiusi Città, aperto dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 12.30 – tel 0578 227667 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per iscriversi ai corsi dell’Università popolare è necessario essere soci della Pro Loco di Chiusi – costo della tessera valida per l’anno accademico 15 euro

PROGRAMMA COMPLETO: www.prolocochiusi.it

 

linea

 

Il convegno ha fatto luce su queste malattie difficili da individuare e sugli strumenti di diagnosi e trattamento. Per Amici per sempre un’occasione divulgativa che rientra nella propria mission, alla vigilia di una importante opportunità di crescita della base sociale

Ha rappresentato un’opportunità importante sia per i semplici cittadini che per i medici, il convegno che si è svolto sabato scorso a Chiusi sulle “Linee guida per l’Area vasta sud est sulle sindromi mielodisplastiche”, malattie molto diffuse ma poco conosciute e difficili da riconoscere. Il convegno, promosso da Amici per sempre, cassa mutua di cui Banca Valdichiana è socio sostenitore e dalla Banca stessa, ha consentito ai partecipanti, di comprendere quali sono i campanelli d’allarme da non sottovalutare (anemia, calo delle piastrine e così via) e ai medici, di mettere a fuoco lo strumento più efficace per l’individuazione di questa subdola malattia, ovvero l’emocromo, un esame fatto spessissimo ma a volte non semplice da leggere per individuare i corretti percorsi per il trattamento della malattia. Il convegno rappresentava anche un corso di formazione che consentiva il conseguimento di crediti formativi.

2016 10 31 areavasta 2

“Siamo molto contenti – ha detto Alberto Ravazzi, presidente di Amici per sempre – di aver promosso un confronto a così alto livello tra specialisti in un settore così importante. Il convegno è stata un’occasione di formazione e divulgazione, ovvero un’attività fondamentale per quella che è la nostra mission come Cassa mutua insieme al sostegno economico concreto nei momenti del bisogno”.

In apertura dell’incontro avevano portato il loro saluto anche Stefano Scaramelli, Consigliere Regionale e Presidente della Commissione Sanità, Juri Bettollini, Sindaco della Città di Chiusi e Giovanni Marcocci, Vice Presidente Vicario di Banca Valdichiana Credito Cooperativo di Chiusi e Montepulciano e Consigliere di Amici per sempre. “La nostra Banca – ha detto Marcocci – è una banca di prossimità il cui obiettivo è non solo e non tanto quello di fare utile ma soprattutto quello di fare in modo che questo utile torni al territorio come benessere anche con iniziative di questo tipo, perché se la Banca crea utile, il territorio ne ricava benessere e se c’è benessere c’è possibilità di lavoro e il lavoro genera nuovo benessere in un circolo virtuoso che fa bene a tutte le comunità.”

 

2016 10 31 areavasta 3

A margine del convegno Alberto Ravazzi ha sottolineato come Amici per sempre si trovi alla vigilia di un momento molto importante in quanto nelle prossime settimane probabilmente entro la fine di novembre, la cassa mutua verrà presentata ai soci della ex BCC di Montepulciano che da luglio scorso insieme a quelli della ex Banca Valdichiana Credito cooperativo Tosco umbro sono entrati a far parte della nuova Banca Valdichiana Credito Cooperativo di Chiusi e Montepulciano, dopo la formalizzazione della fusione. La presentazione avverrà insieme a Noi giovani, l’associazione dei soci giovani di Banca Valdichiana ed è importante perché la crescita della base sociale di entrambe le realtà potrà permettere un notevole incremento del numero e della qualità dei servizi che verranno offerti.

linea

 

2016 10 13 areavasta

Il convegno vede il sostegno e la collaborazione di Amici per sempre, Cassa mutua di cui Banca Valdichiana è socio sostenitore e si svolgerà dal 27 al 29 ottobre nella cittadina etrusca. Sabato 29 ottobre sarà aperto al pubblico e tutti gli interessati potranno partecipare.

Sarà presente il Consigliere regionale Stefano Scaramelli. Il corso consentirà il conseguimento di crediti formativi per diverse figure professionali

Ogni anno in Europa, 1 persona ogni 12.500 abitanti viene colpita da una mielodisplasia: malattia del sangue causata dal danneggiamento di una delle cellule staminali presenti all'interno del midollo osseo. Il rapporto cambia notevolmente tra le persone anziane: sopra i 70 anni infatti, si ammala ogni anno 1 persona ogni 3.000 abitanti. Ma cosa sono le mielodisplasie e quali sono le possibilità di cura?

E’ questo il tema che verrà affrontato nel convegno che si svolgerà a Chiusi dal 27 al 29 ottobre e che prevede due giornate (il 27 e il 28 ottobre) di aggiornamento diagnostico–terapeutico per medici specializzati in queste sindromi e l’ultima giornata, sabato 29 ottobre, aperta al pubblico sul tema “La gestione del paziente con sindrome mielodisplastica: dalla diagnosi corretta alla terapia appropriata - Presentazione linee guida dell'Area Vasta Sudest”. Il convegno vede la collaborazione di Amici per sempre e Banca Valdichiana. In particolare importante è il ruolo della Cassa mutua di cui Banca Valdichiana è socio sostenitore che ha promosso la collaborazione tramite il suo Comitato scientifico e soprattutto il professor Mauro Antimi, Primario emerito Oncologo del Sant’Eugenio di Roma. L’evento prevede la giornata di sabato 29 ottobre aperta al pubblico e consente l’acquisizione di crediti formativi per diverse figure professionali: medici chirurghi, internisti, ematologi, oncologi, radioterapisti, radiologi, biologi, tecnici di laboratorio biomedico, farmacisti ospedalieri e infermieri.

Le mielodisplasie sono malattie subdole. I pazienti spesso non presentano sintomi al momento della diagnosi e la malattia viene identificata occasionalmente, grazie a esami del sangue effettuati per altre ragioni. Tuttavia, la maggior parte dei malati affetti da questa sindrome mielodisplastica hanno sintomi quali anemia, infezioni batteriche ricorrenti o sintomi legati alla riduzione del numero di piastrine. In assenza di trattamento, i sintomi peggiorano con il progredire della malattia, che può evolvere in leucemia mieloide acuta.

“Il tema del convegno è importante, – sottolinea il Presidente di Amici per sempre Alberto Ravazzi – e per questo è fondamentale il dibattito, il confronto fra medici e la ricerca. Siamo lieti come Cassa Mutua di contribuire a queste finalità e alla crescita professionale di tanti operatori del settore, ospitando questo convegno e speriamo che questo serva anche ad aumentare le possibilità di cura e prevenzione. Sono queste infatti alcune delle finalità principali di Amici per sempre, fornire ai nostri soci non solo supporto nel momento della malattia attraverso sconti e contributi, ma anche contribuire all’informazione, alla prevenzione e alla possibilità di cura.”

La giornata del 29 ottobre, che si svolgerà presso la Sala San Francesco in via Paolozzi a Chiusi Città, sarà aperta, a partire dalle 9.15, dai saluti di benvenuto di Alberto Ravazzi, Presidente di Amici per sempre e Giovanni Marcocci, Vice Presidente Vicario di Banca Valdichiana e Consigliere di Amici per sempre. Porteranno i propri saluti anche Stefano Scaramelli, Consigliere regionale e Presidente della Commisione Sanità e Juri Bettollini, Sindaco del Comune di Chiusi. Interverranno inoltre Enrico Desideri Direttore Area Vasta Sud Est; Simona Dei, Direttore sanitario Area Vasta Sud Est; Silvia Briani, Direttore Sanitario dell’AOUS; Roberto Monaco, Presidente dell’Ordine dei Medici di Siena; Dino Marchese Responsabile Formazione MMGG; Enrico Volpe Direttore della USL 7 e Roberto Falomi Coordinatore dell’Aggregazione Funzionale Territoriale (AFT) 8. L’introduzione al corso verrà svolta da Alberto Bosi, Coordinatore di Ematologia per l’Area Vasta Sud-Est, mentre Moderatori saranno Monica Bocchia e Alberto Bosi stesso. Interverranno: Marzia Delina sul tema “Le sindromi mielodisplastiche, una nessuna e centomila”; Monica Bocchia che parlerà di “Emocromo, uno strumento semplice per il sospetto diagnostico”, Lara Aprile, “Presentazione linee guida dell’area vasta sudest” e Luigi Abate e Luciano Valdambrini, “Presentazione di casi clinici interattivi”. Le conclusioni saranno affidate a Monica Bocchia. 

PROGRAMMA

9.00 Registrazione dei partecipanti
9.15 Saluti di benvenuto
Enrico Desideri Direttore Area Vasta Sud Est
Simona Dei Direttore Sanitario area Vasta Sud Est
Silvia Briani Direttore Sanitario AOUS
Roberto Monaco Presidente Ordine dei Medici di Siena
Dino Marchese Responsabile Formazione MMGG
Roberto Falomi Coordinatore dell’Aggregazione Funzionale Territoriale (AFT) 8
Alberto Ravazzi  Presidente di “Amici per Sempre” 
Beniamino Barbi Direttore Generale di Banca Valdichiana
9.30 Introduzione al corso
Alberto Bosi Coordinatore Ematologia Area Vasta SudEst
Moderatori Monica Bocchia, Alberto Bosi
9.45 Le sindromi mielodisplastiche: una, nessuna, centomila Marzia Defina
10.15 Emocromo: uno strumento semplice per il sospetto diagnostico Monica Bocchia
10.45 Coffee break
11.15 Presentazione linee guida dell’area vasta sudest Lara Aprile
12.15 Presentazione di casi clinici interattivi Discussants Luigi Abate, Luciano Valdambrini
13.30 Conclusioni Monica Bocchia 

SEDE DEL CONVEGNO
Complesso San Francesco Sala Conferenze Via G. Paolozzi, 6 - Chiusi SI

PROVIDER E SEGRETERIA ORGANIZZATIVA MI&T Srl
Viale Carducci, 50 40125 Bologna Tel. 051 220427 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." style="color: #006699;">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.mitcongressi.it
ECM Sono stati richiesti i crediti per le seguenti figure professionali:
MMG, Medici Chirurghi, Ematologi, Internisti, Oncologi, Radioterpisti, Radiologi, Biologi, Tecnici di Laboratorio Biomedico, Farmacisti Ospedalieri e Infermieri

ISCRIZIONE
L’iscrizione è gratuita previa registrazione online effettuabile dal sito www.mitcongressi.it sezione: Presentazione linee Guida dell’Area Vasta Sudest La gestione del paziente con Sindrome Mielodisplastica: dalla diagnosi corretta alla terapia appropriata.

 

 

E’ Alberto Ravazzi, 51 anni di Palazzone (San Casciano dei Bagni - Siena), imprenditore nel settore vitivinicolo, il nuovo Presidente di Amici per sempre, la Cassa mutua nata nel 2011 di cui Banca Valdichiana Credito Cooperativo Tosco Umbro è socio sostenitore. Confermato nel CdA di Amici per sempre – dove era presente fin dall’inizio - nell’ambito del rinnovo delle cariche avvenuto nel corso dell’ultima Assemblea dei Soci del 12 giugno scorso, Ravazzi è al quarto mandato nel Consiglio di Amministrazione di Banca Valdichiana ed ha quindi seguito la nascita e lo sviluppo in questi anni del progetto della Cassa mutua. La sua nomina è avvenuta nell’ambito della prima riunione del CdA avvenuta il 17 giugno; Ravazzi succede a Carlo Capeglioni che è da un mese Presidente di Banca Valdichiana.

“Sono onorato - ha detto Alberto Ravazzi subito dopo la nomina a Presidente – di ricoprire questo ruolo e farò di tutto per promuovere i servizi della mutua. Dal prossimo mese di luglio sarà operativa la fusione tra Banca Valdichiana ed il Credito Cooperativo di Montepulciano, una grande opportunità per far conoscere la nostra mutua ai nuovi soci della Banca.”

Oltre a Ravazzi, il nuovo CdA della Cassa mutua eletto dai Soci comprende: Fulvio Benicchi, Direttore generale di Banca Valdichiana, confermato come Consigliere delegato; Paolo Bittarelli di Sarteano, Consigliere di amministrazione di Banca Valdichiana; Giovanni Marcocci, di Montepulciano, Consigliere di amministrazione della BCC di Montepulciano, rappresentante della consorella con cui Banca Valdichiana sta per unirsi; Mario Aimi e Giorgio Ciacci, medici, rispettivamente di Cortona (Ar) e Sarteano (Si) già presenti nel Comitato scientifico di Amici per sempre; Angiolo Galletti di Arezzo e Omero Pagliai di Chiusi, già presenti nel precedente CdA e Carla Pierozzi, nuovo consigliere di Castiglion Fiorentino (Arezzo).

In occasione dell’Assemblea è stato rinnovato anche il Comitato dei Sindaci nel cui ambito sono stati eletti: Cristiano Binaglia (Presidente, confermato), Ezio Guazzini di Chiusi e Guido Norrito di Sarteano (membri effettivi), Ivo Massinelli di Castiglione del Lago e Giovanni Veltri di Cortona (membri supplenti). Nel Collego dei Probiviri sono stati eletti, - oltre a Francesco Previti, notaio di Chiusi, Presidente designato dal Comipa, circuito nazionale delle Casse mutue, - Francesco Reali di Chiusi e Pino Bistacchi di Castiglione del Lago (membri effettivi), Rita Storelli di Chiusi e Olinto Paolucci di Sarteano (membri supplenti)

Complessivamente i membri degli organi sociali di Amici per sempre rappresentano tutto il territorio in cui Amici per sempre opera compreso tra le province di Siena, Arezzo e Perugia. Nei suoi cinque anni di vita la Cassa mutua ha costruito una base sociale di oltre 1.500 soci cui ha garantito oltre 63.000 euro di rimborsi grazie a più di 200 convenzioni stipulate con centri medici specialisti e laboratori di analisi presenti nel territorio.